Wakeboard’s Best Spots

Nella foto don Frentzen nell’olio di Cala pira e sullo sfondo il nostro crazy driver Cristiano

In questo numero descriviamo qualche spot caro a noi wakeboarders. Nelle coste della nostra Sardegna ci sono, pensiamo, migliaia di posti nei quali si può fare questo sport.

Ora descrivo solo alcuni dei più frequentati. Ricordo che per la pratica del suddetto sport ci sono delle condizioni da ricercare. Prima tra tutte il mare piatto (OLIO come si dice in gergo!!!), inoltre non è molto gradita la presenza di altre imbarcazioni oltre quella di chi "si diverte" in modo da percorrere la traiettoria migliore e soprattutto quella voluta da chi viene trainato dalla barca.

Lo "spot" migliore è il poetto che con il suo colore dell’acqua, in condizioni di vento debole, e quindi mare piatto, è il più frequentato dagli appassionati.

Un altro spot si trova vicino al porticciolo di pescatori di S.Elia ,colgo l’occasione per ringraziarli per la pazienza che hanno vedendoci scivolare sopra le loro reti. Questo spot non è praticabile con la brezza di mare che quasi tutti i giorni abbiamo a Cagliari ma è ottimo con il vento di maestrale. L’ultimo in ordine di descrizione ma primo per importanza, almeno per un gruppo di pionieri di questo sport (due sono quelli ritratti nella foto) è Cala Pira. Questa volta si parla di un posto sulla costa orientale Sarda, non noto a tutti, nel quale si crea la condizione adatta per lo sport in questione. Abbiamo voluto descrivere questa località per vari motivi, il primo è perché è un posto meraviglioso, con lo sfondo dell’isola di Serpentara ; il secondo è perché pensiamo che sia una delle spiagge con i colori più belli della Sardegna!

Per i più temerari, ma vivamente sconsigliato, c’è il porto canale sempre liscio come una tavola ma……non stuzzicare la Capitaneria di Porto, sempre comprensiva nei nostri confronti, è sempre la prima regola da rispettare! E’ molto meglio spendere i propri soldi in benzina che in una bella multa salata.

Ricordatevi infatti di indossare sempre il giubbotto salvagente, avere sempre una cassetta di pronto soccorso, tutte le altre dotazioni e…..soprattutto la patente nautica.

Alla prossima puntata……

 

 

©1998-2007  Sardegna surf service di Antonio Casti. All other copyrights are the property of their respective holders